T. 0425 423000 | E. info@assistenzainformatica.pro

Sicurezza Informatica

Cos’è un Firewall?

Firewall

Un firewall è una tecnologia di protezione che separa due reti. Monitora i dati in entrata e in uscita. È una sorta di cancello digitale. Funziona secondo regole predefinite per decidere quando accettare o bloccare i punti di accesso in entrata e in uscita secondo.

Perché ho bisogno di un Firewall?

Il firewall ti assicura che il traffico di rete sia sempre sotto controllo. Evita i movimenti non “consoni“. Se una connessione in entrata non corrisponde ad una richiesta dall’interno della rete o non è associata a un servizio aperto al mondo, l’accesso viene negato.

Questo permette di rispingere gli attacchi dall’esterno. Ad esempio, laddove gli aggressori tentano di utilizzare “porte aperte” per ottenere l’accesso a una rete o a un computer.

Se un computer è connesso direttamente a Internet, senza l’utilizzo di un Firewall, le infezioni salvate nella macchina possono essere rubate in pochi secondi.

Dove trovo il Firewall?

Dipende dalla struttura della rete. In una rete domestica, i firewall si trovano generalmente sul computer stesso . Questo è chiamato firewall personale, firewall desktop o firewall software.

Molti router moderni sono anche dotati di funzioni firewall. Se utilizzi un router di questo tipo, hai una sicurezza maggiore. Controlli il traffico di rete prima ancora che raggiunga i dispositivi. Questo è chiamato firewall esterno.

Questi tipi di firewall sono utilizzati nelle reti aziendali. Formano un muro protettivo tra il mondo esterno e la rete aziendale. Sono significativamente più completi e sono dedicati a questo scopo specifico.

I firewall vengono utilizzati per suddividere reti di grandi dimensioni in segmenti più piccoli e creare così punti di accesso controllati. Quindi, ad esempio, la reta dell’area “contabili” sono separate dalla rete di “produzione“, dai dispositivi portatili dalla rete aziendale e molto altro ancora.

Cosa fa un Firewall?

Questa è una spiegazione estremamente rudimentale per renderla più facile da capire.

I firewall standard hanno i cosiddetti filtri di “pacchetti di dati”. Quando ricevono qualsiasi informazione, esaminano l’etichetta dell’indirizzo e utilizzano una serie di regole statiche per decidere se consentire l’ingresso o l’uscita.

Inoltre, controlla se il destinatario di un pacchetto è pronto a riceverlo e può e vuole accettare il pacchetto. Se una connessione viene stabilita con successo, anche questa è soggetta a regole specifiche ed è strettamente monitorata.

La fase successiva consiste nel filtrare i flussi di dati a livello di applicazioni. Qui i pacchetti non vengono solo visualizzati e trasmessi, ma anche controllati per il loro contenuto. Questo processo è noto come ispezione approfondita dei pacchetti. In questo modo, più pacchetti possono essere trattenuti all’ingresso, se necessario, fino a quando non è stata stabilita la loro legittimità.

Perché si chiama firewall?

Il nome deriva dalle barriere antincendio. Hanno una funzione molto simile ai loro omonimi digitali oggi. Il muro separa le aree l’una dall’altra in modo che, in caso di incendio, le fiamme non possano raggiungere entrambe le aree.

Allo stesso modo, un firewall separa le reti l’una dall’altra, in modo che le proverbiali fiamme del malware non possano passare da un’area all’altra.

Proteggi la tua Azienda

Se vuoi proteggere i dati della tua azienda, contattami utilizzando il form qui sotto:




    Lascia una risposta

    Assistenza Informatica - Dedicata alle Aziende

    assistenzainformatica a brand of NG srl unipersonale
    Viale delle Industrie, 40 – 45100 Rovigo (RO) - Tel. & Fax +39 0425 423000
    P.IVA: 01366720298 - Privacy - Cookie Policy
    Made with by comunicafacile.eu